COME RENDERE UNA CASA GREEN

Oggi abbiamo il dovere di pensare al bene dell’ambiente, anche nel nostro piccolo possiamo fare la nostra parte contribuendo e adottando delle abitudini green in casa. Spesso abusiamo delle risorse che abbiamo a disposizione, lasciandoci andare a sprechi e cattive abitudini. Per abbattere il nostro impatto ambientale, dobbiamo in primo luogo rendere ecosostenibili i nostri gesti (anche se piccoli hanno la loro importanza) e la nostra abitazione.

Avete mai sentito parlare dell’Agenda 2030 dell’Onu e degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ?

Si tratta di un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità. Sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, e approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU, l’Agenda è costituita da 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, all’interno è previsto un programma d’azione costituito da 169 traguardi, da raggiungere in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale entro il 2030.

Questo programma rappresenta una buona base comune da cui partire per costruire un mondo diverso e dare a tutti la possibilità di vivere in un mondo sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale, economico. Una sfida a cui siamo chiamati a partecipare tutti, non solo le grandi aziende ma anche noi nel nostro piccolo possiamo fare la differenza.

In quest’articolo voglio darvi alcuni consigli per rendere una casa più sostenibile. Vedremo come possiamo affrontare e riuscire a perseguire alcuni punti dei 17 obbiettivi per lo sviluppo sostenibile previsti:

  • 7 – Energia pulita e accessibile;
  • 9 – Imprese innovazione e infrastrutture;
  • 11 – Città e comunità sostenibili;
  • 12 – Consumo e produzione responsabili;
  • 13 – Lotta contro il cambiamento climatico.

Abitare in una casa green non è difficile, bisogna impegnarsi ad avere costanza e informarsi, capire quali sono le diverse strade possibili da percorrere, sia se affrontiamo una ristrutturazione totale che parziale del nostro appartamento.

MATERIALI ECOLOGICI E BIOEDILIZIA: se pensiamo di ristrutturare casa, è consigliabile utilizzare materiali ecosostenibili, come vernici naturali, legno, fibre vegetali, l’uso di materiali riciclati, ecc. Scegliere di utilizzare il legno o materiali a basso consumo energetico è un’ottima scelta. Se abbiamo la possibilità di realizzare una casa da zero, oggi c’è un ampia scelta per poter costruire con un basso impatto ambientale, realizzando una casa costruita secondo le regole della bioedilizia.

ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO: Per ottimizzare i consumi di gas dell’attività degli impianti di riscaldamento, è importante una buona coibentazione dell’edificio. Un sistema per ottenere questo risultato è il cappotto termico. Inoltre l’isolamento termoacustico raggiunto garantirà benessere e comfort bioclimatico.

SOSTITUZIONE INFISSI: Possiamo sostituire i nostri vecchi infissi con quelli a taglio termico, in quanto sono fondamentali per una buona tenuta termica di una casa e aiutano ad ottimizzare i consumi di gas, dato che proteggono le temperature interne in inverno. Le finestre con doppi vetri inoltre sono utili anche in estate, perché impediscono al calore di entrare in casa.

LUCI LED: questa tipologia di lampade, priva di sostanze inquinanti a differenza delle lampade fluorescenti o alogene, permetto di abbassare il consumo di energia e alleggerire la bolletta elettrica. Per l’esterno esistono diverse soluzioni a LED ad energia solare.

ARREDAMENTO: abbiamo diversi modi per costruire una casa rispettosa dell’ambiente e che sia al tempo stesso anche bella e accogliente. Come? Possiamo scegliere un arredamento vintage (comprare mobili usati con un sapore antico). Riutilizzare – Riciclare in modo creativo gli arredi, mettendo a nuovo vecchi mobili o trasformandoli facendoli diventare altro. Riutilizzare e riciclare ci permette di evitare di gettare gli oggetti, donando loro una seconda vita. Altra scelta è acquistare mobili dotati di certificazioni come la FSC per il legno, o la Ecolabel.

ELETTRODOMESTICI IN CLASSE A+: La classe energetica degli elettrodomestici ha una grande influenza sul consumo di energia.

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA: La soluzione ideale per diverse tipologie di edifici è l’installazione di pannelli fotovoltaici per produrre elettricità e di pannelli solari per l’acqua calda sanitaria, anche su vecchi edifici. Questi sistemi consentono di produrre l’energia per le nostre abitazioni in modo naturale, grazie all’inesauribile energia del sole. Gli impianti di risparmio energetico miglioreranno l’efficienza energetica dell’abitazione. Oltre a salvaguardare l’ambiente, è possibile anche guadagnare, grazie ad una eventuale sovrapproduzione di energia.

RICICLARE L’ ACQUA: Molto importante per il nostro futuro è preservare le nostre risorse primarie come l’acqua, che è uno dei beni più preziosi che abbiamo. La sua disponibilità purtroppo non è infinita, pertanto è importante imparare ad utilizzarla senza sprecarla. Possiamo installare delle unità di riciclo dell’acqua. Questi impianti utilizzando cisterne ed altre componenti, che consentono di raccogliere l’acqua di scarto proveniente da doccia, lavandino, lavatrice ed altre utenze domestiche e di riciclarla per uso non potabile. Una volta raccolta l’acqua, questa viene filtrata e pulita, in modo che possa servire per altre attività, come ad esempio il lavaggio della macchina, l’irrigazione o per lo scarico del wc. È possibile fare anche la raccolta dell’acqua piovana, che più o meno funzionano come le unità di riciclo. Ad ogni modo, utilizzare questi metodi non soltanto è utile per la salvaguardia dell’acqua e dell’ambiente, ma ci consente anche di risparmiare.

PIANTE E ALBERI IN ABBONDANZA: Le piante e gli alberi sono il nostro polmone, potrebbe essere scontato dirlo ma è così. Sono capaci di ripararci dal sole e dalla pioggia. Ci sono diverse tipologie di piante da interno che aiutano a depurare le nostre case. Arredando il nostro balcone con piante aromatiche non solo avremo sempre a disposizione le nostre spezie, ma avremo anche un ambiente esterno più accogliente. Avere un giardino è una vera ricchezza, perché potremmo piantare degli alberi da frutto. Piantare un albero è un atto ecosostenibile e fortunatamente oggi c’è molta più attenzione per questo semplice – ma vitale – gesto, il quale viene fatto da sempre più persone, aziende e piattaforme online. Le piante, oltre a ridurre notevolmente l’inquinamento domestico (e di conseguenza anche quello ambientale), hanno il potere di ridurre l’elettricità statica e di combattere lo stress. La loro funzione purificatrice dell’aria consente di eliminare numerose tipologie di agenti chimici dannosi per l’uomo e per l’ambiente stesso; inoltre, coltivando a casa le proprie spezie sarà possibile usufruirne senza doverle comprare altrove.

Gli esempi citati sono solo alcune delle strategie che possiamo mettere in atto per aiutare a migliorare il lato green della nostra casa abbattendo consumi e costi. Alcune delle idee sono più facili da mettere in pratica, altre invece hanno bisogno di investire di più in termini di tempo, lavoro e soldi, ma possono portare ad un risparmio energetico ed economico sul lungo periodo, oltre che ad un aumento del benessere .

ARTICOLI SUGGERITI: