IO RICICLO, LA BOTTEGA CHE DONA AGLI OGGETTI UNA NUOVA VITA

Nel laboratorio IoRiciclo (l’Officina Artigiana del Recupero) troviamo Eliana, una donna forte che ha avuto il coraggio di seguire il suo sogno a piccoli passi, facendo della sua passione un lavoro.

Il suo obiettivo è dare nuova vita agli oggetti valorizzandoli. Realizza complementi d’arredo ecosostenibili; sono oggetti spesso inutilizzati e a volte abbandonati, il suo dono è dargli nuova luce. Nella sua storia traspare il non accontentarsi e lavorare duro, con impegno e amore per quello che si fa.

io riciclo

Ciao Eliana, raccontaci un po’ di cose di te che ancora non sappiamo?

Ciao Donatella! A dire il vero non ho segreti! Chi mi conosce sa che passo gran parte del mio tempo rinchiusa in laboratorio a impiastricciare, che amo la creatività e l’arte in tutte le sue forme, la buona cucina, la natura e le cose semplici.

Quando e Come è nata la tua passione per essere Artigiana?

In realtà non conosco il momento preciso, so per certo che questa passione mi accompagna fin da quando ero bambina. Mi è sempre piaciuto creare, impiastricciare e customizzare qualsiasi cosa, dalle scarpe ai giochi. Ricordo di aver costruito un’ intera casa delle Barbie con cartone e scarti vari.

Chi o cosa ti ha ispirato ad intraprendere questo percorso?

La passione per l’arredamento e il design hanno guidato il mio percorso di studi e, allo stesso tempo, il dispiacere di vedere abbandonati per strada oggetti solo perché démodé mi ha portato piano piano a tentare di dar loro una nuova vita.

Come nasce IoRiciclo?

IoRiciclo nasce dall’esigenza di recuperare e trasformare vecchi oggetti inutilizzati per dotarli di un nuovo aspetto e di funzioni diverse. Avevo forse 20 anni quando decisi di adottare la prima sedia trovata accanto ad un cassonetto, ricordo che dopo aver chiesto consigli vari riuscii a rimetterla a nuovo e fu una soddisfazione immensa. Lì pensai “Si può fare!” e iniziai ad adottare rottami di ogni tipo e subito diventò il mio passatempo preferito. Ma sinceramente non immaginavo di farlo diventare un lavoro, mi sembrava un’utopia. Forse è importante dire che molto lo devo ai social, nel 2010 creai il mio profilo Facebook e iniziai a pubblicare le foto dei prima/dopo e capì che erano in tanti ad apprezzare anche perché cominciai a ricevere richieste per lavori su commissione.

Che tipo di servizi offre IoRiciclo?

Principalmente IoRiciclo offre il servizio di restyling su vecchi arredi, non è restauro conservativo ma una vera e propria trasformazione che nella maggior parte dei casi è relativa allo stile dell’oggetto ma anche alla sua funzione.

Offre inoltre consulenze d’arredo finalizzate alla riqualificazione e decorazione di locali ed abitazioni private in un’ottica “green”, ma anche la progettazione e la realizzazione di complementi unici e su misura.

design sostenibile

Da dove hai appreso le tecniche di lavorazione? Organizzi anche workshop in cui le insegni a tua volta?

Fondamentalmente posso dire di essere autodidatta, da sempre mi piace sperimentare e misurarmi con tecniche sempre nuove. Leggo tanto e poi su internet ormai si trovano tutorial di ogni tipo dove poter prendere un sacco di spunti. Per i workshop ci sto lavorando e fa parte dei progetti futuri!

Chi sono i tuoi clienti tipo?

Le persone che si rivolgono a me sono un pubblico davvero variegato! Ci sono giovani che arredano la loro prima casa con i mobili dei nonni, signore e signori over 50 che si sono stancati dello stile scelto in passato e vogliono rivoluzionare i loro pezzi ma anche professionisti che si rivolgono a me per un tocco personalizzato e unico per le loro attività.

Le tue creazioni celebrano l’unicità, che significato ha per te l’originalità?

L’originalità per me significa avere coraggio. Coraggio di differenziarsi, coraggio nel non identificarsi in uno stile standardizzato.

Cosa significa per te dare nuova vita agli oggetti?

Nuova vita non significa scarsa qualità ma valorizzazione dell’immagine, rinnovamento di ciò che già esiste aggiungendo valore a ciò che manca.

Artigianato Oggi: cosa significa per te essere artigiano?

Essere artigiana per me vuol dire: cuore, braccia e tanto sudore ma soprattutto la responsabilità di essere una giovane imprenditrice.

Vista l’esperienza maturata nella tua attività, che consiglio daresti, a chi dovesse iniziare ora?

Il percorso di studi è importante per un primo approccio al mondo del lavoro ma dalla mia esperienza ciò che fa la differenza sono impegno, tenacia, costanza e amore per quello che si fa.

riciclo creativo

Sei soddisfatta di ciò che hai realizzato finora?

Posso ritenermi molto soddisfatta, IoRiciclo nasce dalla mia passione e per caso diventa un lavoro che nel giro di pochissimo tempo si è già evoluto. Fino a due anni fa lavoravo nel garage di casa e nell’ottobre 2018 grazie ad un bando comunale ho aperto la mia prima bottega. La vera svolta arriva successivamente con la proposta di collaborazione dello storico colorificio CasaColor di Montecatini Terme.

Oggi IoRiciclo non è più solo una bottega artigiana ma è anche uno show-room con diverse ambientazioni, ricco di spunti a cui ispirarsi.

Ci sono stati momenti difficili durante il tuo percorso?

I momenti difficili vanno e vengono, certamente non è facile star dietro a tutto e spesso è faticoso.

Cosa faresti in maniera differente?

Con il senno di poi cambierei tante cose ma quello che sono oggi lo devo soprattutto agli errori fatti. Ho imparato a capire che spesso “sbagliare” ti permette di migliorare e aumentare il proprio bagaglio personale.

Hai un sogno nel cassetto o un progetto che vorresti realizzare?

Sognare ad occhi aperti rimane tra i miei passatempo preferiti e tra tutte le assurdità che penso mi piace immaginare che un giorno costruirò un’intera casa riciclata! Tra i sogni realizzabili invece mi piacerebbe organizzare dei workshop, sono tante le persone che me lo chiedono e un giorno mi piacerebbe avere la possibilità di insegnare quello che ho imparato finora.

Tutti i servizi di Io Riciclo parlano di riduzione allo spreco, alla base di questo progetto c’è una grande sensibilità e rispetto per l’ambiente. Eliana nel suo laboratorio offre consulenze d’arredo finalizzate alla riqualificazione e decorazione di locali ed abitazioni private, in un’ottica “green”. Si occupa di green events, realizzando allestimenti eco-sostenibili. Restyling, come accennavo prima da a vecchi mobili una seconda vita. Eco-Design sono oggetti unici, direi irripetibili e provengono dagli scarti, nascono dai residui di altri materiali. Vi consiglio di immergervi nel mondo di Io Riciclo, ci aiuterà a vedere le cose sotto un altro punto di vista.

Lasciatevi ispirare dalla galleria fotografica