CEMENTINE TRADIZIONE E FASCINO

Cementina, un nome così semplice per un prodotto intramontabile. Come molti di voi sapranno, le cementine sono nate alla fine dell’800 e ai primi del ‘900, diffondendo fascino e tradizione, usate per rivestire i pavimenti dei palazzi che in quegli anni venivano costruiti numerosi nelle nostre città.

Prima di mostravi qualche esempio di come oggi vengono collocate nei diversi ambienti, voglio raccontarvi qualcosa in più sulle amate cementine, di come i pavimenti che ricoprono le nostre amate “case di una volta”, hanno fatto la storia del nostro abitare.

Con i loro motivi eleganti, geometrici o floreali, i rivestimenti per pavimenti, hanno una bellezza intramontabile. Le grandi città si popolarono di immigrati provenienti soprattutto dal sud, in molti avevano il desiderio di decorare casa, ma non tutti potevano permettersi tappeti e decorazioni preziose. La soluzione arriva grazie alle nuove piastrelle, le “cementine”, così chiamate perché fabbricate col cemento Portland, un materiale usato nella preparazione del calcestruzzo e di grande produzione con la rivoluzione industriale.

La composizione delle cementine, è costituita da una base di sabbia e cemento (circa 2 cm) e da un agglomerato di frammenti di marmo mescolato con cemento e ossidi naturali. Le cementine non erano sottoposte a levigatura e lucidatura, ma semplicemente trattate con olio di lino con funzioni idro-oleorepellenti ed antimacchia.

Erano una soluzione economica, ma anche pratica da montare, equilibrio tra robustezza e piacevolezza estetica. Le composizioni emulavano i “tappeti” e creavano anche illusioni ottiche. I motivi dipinti a mano erano greche, fregi e fiori. Le superfici delle case, si rivestirono presto di cementine quadrate o esagonali, dalle dimensioni standard per l’epoca 20×20 o 25×25 (ma le più antiche erano anche più grandi).

Oggi le possiamo ammirare ancora in molte residenze storiche, entrare in una casa con tali piastrelle ci riporta indietro alle calde atmosfere dell’epoca. Negli anni ’70 c’è stato l’avvento dei rivestimenti in ceramica, per diversi anni abbiamo abbandonato le cementine che da qualche anno sono tornate a sedurci riprendendo posto nelle nostre case e non solo, ormai diffusissime in ambienti sia pubblici che privati.

Le residenze storiche e le abitazioni che non sono state sottoposte a grandi interventi di restauro conservano ancora le piastrelle originali, in cui i rivestimenti si mostrano in tutta la loro bellezza, con le decorazioni e le imperfezioni del vissuto domestico.

Le cementine d’epoca oggi hanno assunto un valore economico tutt’altro che popolare, arrivando a costare in media circa cento euro al metro quadrato. Molte aziende di rivestimenti attualmente investono nella produzione di “cementine contemporanee”, che delle vere cementine condividono solo lo stile, il decoro, le misure, ma non la composizione. Inoltre il decoro non è più artigianale, ma stampato in serie.

Negli ultimi anni sono state prodotte anche dai grandi nomi del design. Attualmente, sono ancora presenti delle aziende che scelgono la via artigianale ma parliamo di cifre di produzione diverse rispetto alla realizzazione industriale.

Graficamente i pattern dei rivestimenti contemporanei hanno spesso un richiamo a motivi classici. Le troviamo nei caffè, nei ristoranti, nei negozi di abbigliamento. Escono dalle abitazioni domestiche, non sono utilizzate solo per pavimentazioni ma anche per rivestire pareti di locali, esaltare l’estetica di saloni e alberghi.

Nell’ ambiente domestico, in cucina come in bagno, diventano veri e propri strumenti di valorizzazione. In verticale, in orizzontale, in continuità tra parete e pavimento, come a rendere meno definiti i confini, le modalità di configurazione sono infinite.

Con l’avanzamento tecnologico, attualmente è possibile realizzare piastrelle in gres porcellanato che riproducono le cementine d’epoca, replicandone i colori, le superfici irregolari, le grafiche, l’effetto di finitura superficiale dato dal tempo.

Per chi deve affrontare una ristrutturazione piccola o grande, le cementine si sposano bene allo stile moderno e classico. Oggi, il loro uso si è fatto sempre più disinvolto, arrivando a osare con una soluzione informale fino a ieri impensabile, ad esempio includere su un’unica superficie tipologie diverse di piastrelle, dando vita ad un patchwork vitale.

Divertiamoci rendendo i nostri luoghi degli spazi vitali e accoglienti, con uno stile senza tempo. Scegliere di decorare con le CEMENTINE è una scelta di forte personalità che caratterizzerà il nostro stare rendendolo unico, non perdiamoci quest’occasione.

Lasciatevi ispirare dalla gallery fotografica. Buona creazione!